Tutto ciò che occorre sapere prima di comprare e  i consigli per organizzare in modo razionale lo spazio per arredare la vostra cucina.

L’ASSISTENZA Una volta scelta la cucina è bene garantirsi un valido supporto da parte del rivenditore e dall’azienda che ci tuteli oggi, ma anche in futuro. È consigliabile firmare l’ordine di acquisto dopo avere definito per iscritto alcune clausole:

-    quanto tempo dura la garanzia di mobili e di elettrodomestici;
-    se la cucina con il passare del tempo dovesse rivelare eventuali difetti come laminati che si scollano, cassetti cigolanti, chiusure precarie, chiarire bene le responsabilità del rivenditore;
-    informarsi se chi monta i mobili lavora con un artigiano che possa collegare tutti gli elettrodomestici come richiede la legge 46/90 (adeguamento impianti);
-    tempi di intervento in casi difetti o guasti;
-    alcuni rivenditori revisionano gratuitamente dopo alcuni mesi dall’acquisto i mobili e gli elettrodomestici.

BLOCCHI CUCINA Nelle cucine dalle dimensioni ridotte è indispensabile sfruttare al centimetro lo spazio. Per questo sono stati studiati dei blocchi cucina compatti multifunzionali che comprendono tutti gli elettrodomestici necessari. Bastano circa 130 cm per avere un blocco perfettamente funzionante. Ad esempio è stato prodotto un elettrodomestico di dimensioni cm 60x60x85 h composto da un piano cottura a quattro fuochi, un forno elettrico e una lavastoviglie per sei coperti.

CERNIERE E CASSETTI Le cerniere montate sulle cucine devono permettere un’apertura a 180°e resistere a oltre 60mila aperture. Ci sono cerniere con regolazione semplificata ed aggancio automatico per permettere la pulizia dell’anta staccandola completamente. Anche per le guide dei cassetti bisogna fare attenzione che sia garantita la massima silenziosità e la mancanza di attrito anche a pieno carico, una portata di almeno 30 kg, il fermo di fine corsa e il richiamo automatico di chiusura.

DMENSIONI Il mobile base misura cm 60 in profondità, 85/95 cm in altezza e generalmente multipli di cm 15 in larghezza (15, 30, 45, 60, 90). Per i pensili le misure variano da 30 sino a 45 cm per la profondità, da 40 a 110 cm per l’altezza e da 30 a 90 cm per la larghezza. Non sempre conviene comprare pensili troppo alti, perché è vero che i pensili a tutta altezza offrono un grande spazio ma la parte raggiungibile solo con la scala diventa di difficile utilizzo.

ELETTRODOMESTICI Sul mercato esiste una vasta gamma di elettrodomestici con svariate qualità, funzioni e dimensioni. Solitamente nelle cucine vengono utilizzati gli apparecchi da incasso, che scompaiono quasi completamente all’interno del mobile. Importante è la sicurezza dell’elettrodomestico che permette di evitare gli incidenti domestici. Il piano cottura deve avere il “sicurgas”, dispositivo che interrompe l’erogazione del gas in caso di spegnimento accidentale della fiamma.

GARANZIA Oltre alla qualità e al prezzo controllate attentamente la durata della garanzia. Maggiore è l’affidabilità del prodotto, più lungo dovrebbe essere il tempo di durata della garanzia che dovrebbe prevedere anche il trasporto del pezzo difettato e la prestazione della manodopera.

HIGH TECH L’alta tecnologia utilizzata per le cucine di ristoranti o mense rivive nell’ambiente domestico mediante attrezzature sofisticate di dimensioni ridotte ma di alte prestazioni (piani di cottura in vetroceramica, display elettronici informativi, forni multifunzio-ne, frigoriferi a temperature differenziate).

INTERNI ATTREZZATI La varietà degli accessori interni è molto ampia, ma bisogna valutare se il prezzo li vale veramente. Molto utili sono le attrezzature che consentono di tenere ben in ordine oggetti, stoviglie, utensili e biancheria, che garantiscano semplice manutenzione e igiene totale.

LUCI Scegliere un sistema di illuminazione che assicura una luce adeguata sul piano lavoro permette di lavorare meglio. Quasi tutte le cucine sono attrezzate con mini-lampade poste sotto i pensili oppure inserite nelle cappe. Se fosse comunque necessario integrare la dotazione standard, sono consigliate le lampade fluorescenti che hanno consumi ridotti e una buona resa cromatica che permette di non affaticare l’occhio.

MATERIALI Le cucine in legno massiccio sono ormai rare. Di massiccio oggi i mobili da cucina hanno solo bordi, listelli o pomoli. Lavorazioni industriali molto sofisticate permettono di utilizzare essenze di scarso pregio trasformandole in ottimi legni grazie a colorazioni e trattamenti del materiale. Inoltre l’impiego di rivestimento quali il laminato assicura comunque un’ottima robustezza e resistenza del prodotto.

NORMATIVA Da ricordare gli adeguamenti degli impianti elettrici ed a gas metano alla legge in vigore. Ad esempio le cappe di aspirazione devono esalare in canne fumarie collegate con l’esterno. È poi obbligatorio sul muro perimetrale o sulla finestra un foro di almeno cm 10×10, protetto da una griglia con ricambio d’aria permanente per eventuali perdite di gas di piani cottura e caldaie.

ORGANIZZAZIONE Organizzare al meglio la propria cucina significa semplificare e ottimizzare il lavoro. Prima di acquistare definite un piccolo progetto che vi aiuterà a disporre in modo più consono ai vostri bisogni arredi e attrezzature.

PIANI DI LAVORO Di ottimo impiego sono quelli continui. I materiali più utilizzati sono i laminati antigraffio, l’acciaio, il legno listellare, i marmi e i graniti. I primi hanno un costo contenuto e la caratteristica di imitare gli altri materiali.

QUALITA’ Una buona cucina è certificata da un marchio di qualità che viene rilasciato alla ditta produttrice dopo una serie di rigorose prove di controllo che attestano la sicurezza del prodotto e garantisce ogni elemento del modello in oggetto.

RUBINETTI La tecnologia utilizza ottimi miscelatori in acciaio inox di facile impiego. Per lavelli posizionati sottofinestra sono stati studiati rubinetti con bocche di erogazione inclinabili e girevoli per permettere la completa apertura dei vetri.

SICUREZZA Bastano piccoli accorgimenti per rendere la cucina più sicura in particolar modo in presenza di bambini. Per riporre i detersivi sotto i lavelli si possono collocare dei contenitori estraibili con serratura; i piani di cottura possono essere protetti con delle griglie anti-rovescia-mento delle pentole; le ante dei mobili dovrebbero avere la chiusura di sicurezza magnetica affinché i bambini non le possano aprire.

TRATTAMENTO SUPERFICI Le caratteristiche di un buon piano di lavoro sono la resistenza agli acidi degli alimenti, alle abrasioni, agli urti ed alte temperature. Trattamenti particolari di marmi e graniti, legni lamellari e laminati assicurano la durata e la resistenza del prodotto. Per quanto riguarda ante e cassetti le superfici devono essere facilmente lavabili e resistenti ai grassi.

UMIDITA’ L’umidità ed il vapore in cucina sono le principali cause del deterioramento dei mobili, per questo motivo è importante che i rivestimenti siano ben sigillati per aumentare la resistenza all’umidità e alla fuoriuscita dei cattivi odori. Alcune cucine sono dotate di guarnizioni in gomma poste tra il piano di lavoro e le ante per impedire le infiltrazioni.

VERNICI Le vernici attualmente utilizzate per il trattamento delle superfici garantiscono non solo alta resistenza alla luce e quindi durata dei colori (vernici acriliche), ma anche quella necessaria morbidezza per attutire gli urti eventuali. Particolarmente delicati sono i legni chiari che tendono a ingiallire se non verniciati con prodotti adatti. Altrettanto delicati sono i pannelli laccati facilmente scalfibili.

ZOCCOLINO Gli zoccolini previsti in alluminio o materiale plastico dovranno essere dotati di guarnizioni superiore ed inferiore per permettere la perfetta adesione al pavimento e al mobile evitando il passaggio della polvere. Sotto il frigorifero, lo zoccolo uguale al resto della cucina è preferibile che abbia dei fori di aerazione per evitare il surriscaldamento del motore.